AP Calabria - La Guida Arcobaleno in Regione per sostenere la Proposta di Legge 317/10





Ci sono Proposte di Legge che incidono significativamente sulla vita delle persone. E' il caso della 317/10 recante "Disposizioni per il superamento delle discriminazioni basate sull'identità di genere e l'orientamento sessuale" di iniziativa dell'On. Giuseppe Giudiceandrea e sostenuta dalle associazioni che da sempre si occupano di tematiche inerenti i diritti delle persone LGBT+.


Nessuna retorica, principi e finalità ispirati alla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali e provvedimenti a sostegno dei diversi contesti sociali: dalle politiche abitative e per la famiglia, ai servizi sanitari e socioassistenziali; dall'istruzione e la formazione professionale, alle politiche del lavoro; dall'informazione, alle misure di sostegno alle vittime di violenza e discriminazione, passando per l'istituzione di un Osservatorio regionale sull'omobitransfobia.

Se ne è discusso giovedì 11 luglio nell'ambito dell'evento "IO NON DISCRIMINO", organizzato da: A.GE.D.O.; Arcigay I Due Mari e dalla Commissione Pari Opportunità della Città Metropolitana, presso il Castello Aragonese di Reggio Calabria. Evento a cui ha preso parte l'Associazione AltraPsicologia, portando il contributo della categoria in favore dei diritti delle persone LGBT+, sottolinenando la funzione sociale degli psicologi contro ogni forma di discriminazione e il ruolo fondamentale della professione nei contesti educativi, aziendali e clinici.

Una posizione chiara quella di AltraPsicologia, degli psicologi italiani e calabresi: dalla parte della scienza, dalla parte dei diritti!

Un contributo che ha permesso, anche in questa occasione, di far conoscere alle istituzioni del territorio gli strumenti concreti che la comunità professionale mette a disposizione di tutti, per informarsi, per conoscere, per essere liberi.



Uno su tutti l'ormai nota Guida Arcobaleno - Tutto ciò che devi sapere sul mondo LGBT+, il quick reference book curato da Bernardo Paoli, Marzia Cikada e Alice Ghisoni con la supervisione scientifica di Paola Biondi, con all'interno centocinquanta domande che esplorano i principali dubbi su affettività, sessualità, accettazione, contesti sociali, relazionali ed educativi e le risposte di circa sessanta esperti e testimonial, noti a livello locale e nazionale per le loro competenze o per il loro impegno sul campo.

Anche in questa occasione, come già avvenuto per l'evento di presentazione ufficiale in Calabria (il 22 giugno a Catanzaro), il Gruppo di Coordinamento regionale di AltraPsicologia ha consegnato alle autorità presenti alcune copie della Guida Arcobaleno, con l’obiettivo di renderle fruibili presso le rispettive sedi istituzionali. L'iniziativa ha goduto della pronta risposta dell'On. Giuseppe Giudiceandrea che si è fatto promotore della richiesta di acquisto, da parte del Consiglio Regionale della Calabria, di trenta copie della Guida, da consegnare ai componenti l'Assemblea, con l'obiettivo di rendere tutti partecipi all'azione informativa e di contrasto ad ogni forma di discriminazione.

L'auspicio di AltraPsicologia Calabria è che la Guida Arcobaleno possa dare il proprio contributo, anche sui territori, per l'approvazione di leggi necessarie per una società civile, attraverso azioni propulsive che partono dagli psicologi per rivolgersi all'intera comunità.

Red. Blog del Benessere Psicologico

AltraPsicologia Calabria in difesa dell'Hospice Via delle Stelle

AltraPsicologia Calabria intende esprimere il proprio sostegno in favore degli operatori dell'Hospice Via delle Stelle, struttura che da 13 anni eroga un servizio di cure palliative specialistiche oncologiche e non (per patologie cronico degenerative a prognosi infausta) nel territorio reggino.

Le notizie degli ultimi giorni ci restituiscono l'imminente possibilità di sospensione del servizio in caso di mancato rinnovo della contrattualizzazione tra l'ASP e la Fondazione responsabile della struttura.

Tale eventualità metterebbe in seria discussione la continuità assistenziale nell'ambito delle cure palliative per la provincia di Reggio Calabria e aprirebbe scenari di incertezza in merito al futuro lavorativo di un'equipe composta da: psicologi, medici, infermieri, operatori socio sanitari, fisioterapisti, assistente sociale, ausiliari, cuochi, autista e personale amministrativo, punto di riferimento per il diritto di cura del malato.

Con l'auspicio che le tante vertenze e le diverse situazioni di sofferenza, presenti nella nostra regione in ambito sanitario, vengano attenzionate a livello nazionale, senza perdere mai di vista il diritto alla salute dei cittadini, i Referenti reggini di AltraPsicologia e tutta AltraPsicologia Calabria, si uniscono al coro unanime a sostegno dell'Hospice, i cui dipendenti organizzeranno oggi (15 luglio) dalle ore 11.00, un sit-in presso la Prefettura di Reggio Calabria con relativa raccolta firme e a cui invitiamo i colleghi tutti a partecipare.

Santo Cambareri - Coordinatore AltraPsicologia Calabria

La "Guida Arcobaleno" per la prima volta in Calabria


Catanzaro: sabato 22 giugno sarà presentata presso i locali del Centro Polivalente per i Giovani – Caffè delle arti in via Fontana Vecchia, l’ormai famosa “Guida Arcobaleno”: un quick reference book che prende forma dalle interviste a gruppi di giovani LGBT+ ed a psicologi e psicoterapeuti che seguono persone omosessuali, bisessuali, transessuali, transgender, queer e intersessuali nel loro percorso di crescita personale. 

La guida contiene circa centocinquanta domande che esplorano i principali dubbi su affettività, sessualità, accettazione, contesti sociali, relazionali ed educativi. Sessanta esperti e testimonial, noti a livello locale e nazionale per le loro competenze o per il loro impegno sul campo hanno risposto alle domande con approfondimenti e condivisione di esperienze.
La "Guida Arcobaleno - Tutto ciò che devi sapere sul mondo LGBT+" è nata dalle idee degli psicologi Bernardo Paoli, Marzia Cikada e Alice Ghisoni con il contributo creativo di Derek Lomasto.
Si tratta di uno strumento rivolto ai professionisti della salute (e non solo), facilmente fruibile da chiunque: genitori, insegnanti, educatori, giovani e meno giovani, professionisti. Un libro per "colorare il mondo", per studiare, per chiarire, per approfondire, perché più si conosce, più si è liberi!
Il libro sarà presentato per la prima volta in Calabria da chi ne ha curato la supervisione scientifica: la dott.ssa Paola Biondi – Psicologa e Psicoterapeuta - originaria di Catanzaro ma trapiantata a Roma, tra le fondatrici di AltraPsicologia (la più grande associazione di categoria degli psicologi in Italia) e Responsabile dell'Area LGBT dell'associazione. 

L’evento rientra tra le attività di AltraPsicologia Calabria, gruppo di professionisti attivi per la categoria che è ormai presente da oltre un anno nella nostra regione e che conta numerosi iscritti sempre più impegnati per la tutela e l’informazione ai colleghi in tutta la regione.
Diverse le realtà associative e istituzionali del territorio che hanno deciso di prendere parte all’incontro e che animeranno una tavola rotonda ricca di interventi moderata da Umberto RotundoReferente AltraPsicologia Catanzaro:
Angela Robbe - Assessore al Lavoro, Welfare e Politiche Sociali della Regione Calabria
Lucio Dattola - Componente Comitato Pari Opportunità Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria
Michela Calabrò - Presidente Arcigay I Due Mari Reggio Calabria
Lavinia Durantini - Presidente EOS Arcigay Cosenza
Mirella Giuffrè - Presidente A.GE.DO. Reggio Calabria
Claudio Falbo - Responsabile Sportello My Identity Catanzaro
Santo Cambareri - Coordinatore AltraPsicologia Calabria
Un momento di approfondimento sulle tematiche LGBT aperto alla società civile; un’occasione per fare il punto della situazione sui diritti di chi desidera vivere la propria sessualità e la propria affettività in piena libertà; un’opportunità importante per ribadire la posizione chiara degli psicologi e di tutti i professionisti della salute: dalla parte della scienza, dalla parte della conoscenza, contro ogni forma di discriminazione.
L’appuntamento è per sabato 22 giugno a Catanzaro ore 9:30, presso il Centro Polivalente "Caffè delle Arti" di Via Fontana Vecchia. Sarà possibile richiedere l’attestato di partecipazione all’evento compilando il modulo di iscrizione al seguente link: http://bit.ly/arcobalenocz

Curriculum Ospite:
Paola Biondi – Psicologa e Psicoterapeuta della Gestalt; International Affiliate Member dell'American Psychological Association e dell'Australian Psychological Society, all'interno delle quali segue, tra gli altri, i lavori delle Division: "Society for the Psychological Study of Lesbian, Gay, Bisexual and Transgender Issues" e "Gay and Lesbian Psychology"; componente del direttivo della SIPSIS - Società Italiana di Psicoterapia per lo Studio delle Identità Sessuali dal 2013; dal 2014 Consigliera e Segretaria dell'Ordine degli Psicologi del Lazio e dal 2017 Consigliera di Indirizzo Generale di ENPAP.



 

 

 

 

Red. Blog del Benessere Psicologico

Nuova Solidarietà - punto di riferimento sociale per il territorio

Oggi sulle pagine del nostro Blog, grazie al contributo della Dott.ssa Laura Cappellini - Assistente Sociale e del Presidente Dott. Fortunato Scopelliti, conosciamo l’Associazione Socio – Culturale di Volontariato “Nuova Solidarietà” da anni impegnata sul territorio di Reggio Calabria per rispondere al bisogno di solidarietà della propria comunità. Essa consta di tre servizi principali offerti gratuitamente a chi si trova in stato di indigenza o in condizioni di marginalità: Centro di Accoglienza per adulti in difficoltà; Centro di Ascolto territoriale;  servizio mensa.

Il Centro di Accoglienza per adulti in difficoltà “Casa della Solidarietà P. Rotatore”, ubicato in via Romana, 11 a Catona di Reggio Calabria (vicino la stazione ferroviaria), aperto dal 2007, è autorizzato per accogliere uomini e donne (con un’età compresa tra i 19 e i 64 anni), o minori accompagnati da adulti, privi del necessario supporto familiare che abbiano necessità di aiuto nel percorso di reinserimento sociale. Esso può ospitare fino a 6 persone per un periodo temporaneo e
riesce a garantire i seguenti servizi: alloggio e pasti; interventi di sostegno e sviluppo dell’autonomia, interventi di mediazione culturale; azioni di supporto alla fruizione dei servizi territoriali.  
Nei suoi anni di funzionamento, ha risposto e continua a rispondere, a molteplici bisogni in relazione ai mutamenti sociali avvenuti nel territorio, intervenendo a situazioni di emergenza, disagio, difficoltà socio – economiche e situazioni di multi problematicità. Si costruisce, con il personale qualificato e i volontari, che operano all’interno della struttura, un percorso di sostegno e una relazione di aiuto. Con il lavoro di rete sul territorio, si cerca così, di trovare una valida risoluzione dei problemi.
Ad oggi, sono stati ospitati 700 persone, ognuno con una storia ed un vissuto diverso.
 
Il Centro di Ascolto territoriale, ubicato anch’esso presso la  "Casa della Solidarietà P. Rotatore è un servizio aperto il lunedì e il mercoledì dalle  ore 16.00 alle ore 18.00 ed il sabato dalle ore 09.30 alle ore 10.30. Esso conta sulla presenza dei volontari e di figure professionali qualificate pronte ad accogliere le persone che esprimono le diverse condizioni di povertà e disagio. È inserito nel coordinamento diocesano dei Centri d'Ascolto, quale unica realtà laica del territorio e accoglie non solo individui (stranieri o italiani) in situazioni di marginalità sociale, ma anche nuclei familiari che si trovano, anche per la prima volta e con molta difficoltà, a bussare alla porta del Centro di Ascolto.

Annualmente  si assistono circa 100 famiglie che vivono sul territorio di Catona, per un totale di circa 300 persone suddivise tra bambini, adolescenti, donne e uomini.
Durante gli incontri settimanali si cerca di definire le problematiche vissute dagli utenti per comprendere più a fondo la situazione di disagio sociale. Si rileva, così , che le principali problematiche che affliggono le persone ascoltate sono di carattere economico e lavorativo.
La richiesta principale dei soggetti è quella di beni materiali (viveri, vestiti, giocattoli, libri, mobili) o la ricerca di un posto di lavoro. Infatti, attraverso i beni erogati dal Banco Alimentare, agli esercizi commerciali che mettono a disposizione generi alimentari prossimi alla scadenza e alla generosità di chi dona indumenti si riesce ad aiutare numerose persone.
Inoltre, nei giorni di lunedì  e mercoledì pomeriggio e nella stessa fascia oraria del Centro di Ascolto, con la presenza dei giovani volontari di Servizio Civile Nazionale, si è creato uno " spazio ludico " per i bambini che si recano insieme ai genitori. Esso rappresenta un momento di accoglienza e socializzazione, ma allo stesso tempo, si aiutano i piccoli a svolgere i compiti ed attività ludico - ricreative. Inoltre, attraverso questo spazio è emersa l’esigenza di attivare il servizio di doposcuola per una fascia di età compresa tra i 6 e i 13 anni.
 
Il servizio mensa, invece, è aperto agli “ultimi degli ultimi” per 365 giorni l’anno. Quest’ultimo servizio si effettua dal lunedì alla domenica dalle ore 18:00 nel periodo invernale e alle ore 19:00 nel periodo estivo, a partire dal 2009. Esso  prevede la somministrazione di un pasto unico ed anche la consegna a domicilio per quanti ne facciano richiesta. Ogni anno la mensa  somministra 9125 pasti. L’utenza è eterogenea, anche se nell’ultimo anno è aumentata la componente delle famiglie, anche italiane con minori.


Inoltre, vengono organizzati dei momenti di convivialità sociale, come ad esempio il Pranzo della Solidarietà, per trascorrere giornate nella gioia dello stare insieme e con lo sguardo rivolto sempre a chi ne ha bisogno ed aperto, non solo, a chi quotidianamente frequenta i nostri servizi ma anche agli ospiti delle varie realtà presenti sul territorio e che operano per lo stesso fine. 

Red. Blog del Benessere Psicologico